Type a keyword and hit enter to start searching. Press Esc to cancel.

Attualmente in Lettura

Come vendere burro d’arachidi in Italia – la parola a Handsome Carver

hadsome carver1Durante la scorsa edizione di COSMOFOOD, alla fiera di Vicenza, abbiamo avuto modo di conoscere molte interessanti realtà, giovani e dinamiche, nel mondo dell’agroalimentare.

Tra queste sicuramente figura anche Handsome Carver, azienda che si occupa di un prodotto non tipicamente tradizionale per il mercato alimentare italiano, ma conosciuto anche qui: il burro di arachidi.

Al timone dell’impresa due giovani brillanti e intraprendenti, Chiara e Simone, che ci hanno raccontato la loro storia.

Partiamo dalle vere primissime origini del progetto, ovvero come è nata l’idea di fondare proprio in Italia un’azienda che produce burro di arachidi?

Siamo una famiglia molto internazionale e in particolare abbiamo tanti parenti che si sono trasferiti negli Stati Uniti. Nostro cognato, che è americano e molto amante del burro di arachidi era stanco di trovare solo prodotti industriali e ricchi di conservanti e zuccheri e circa sei anni fa ha deciso di aprire la sua azienda e produrre artigianalmente burro di arachidi buono, come da tradizione americana. Quando lo abbiamo assaggiato anche noi buongustai italiani ci siamo innamorati del prodotto e abbiamo provato con tutte le nostre forze a importarlo per venderlo anche qui. Ostacolati dalle leggi italiane rigide e dai costi di importazione stratosferici, non abbiamo voluto mollare la nostra idea e quindi abbiamo deciso di aprire la filiale di Handsome Carver in Italia, diventando noi stessi i produttori e creando un alimento 100% italiano e il più possibile a km 0.

Quali caratteristiche nutrizionali e di gusto può vantare la vostra materia prima, ovvero le arachidi della Toscana?

Le arachidi in generale vantano proprietà nutritive eccezionali: sono infatti leguminose, e tra i vegetali più ricchi di proteine (25%). Non hanno colesterolo, sono ricche di grassi insaturi e di fibre. In particolare le arachidi di Venturina dell’azienda agricola Paggetti Stefania sono le uniche che vengono fatte crescere in Italia, accorciando la filiera produttiva e non sottoponendo il prodotto allo stress del trasporto. La tostatura avviene in loco, con una antica tostatrice a legna e le arachidi a noi arrivano non salate per non alterare lo spettacolare sapore originale.

Alla luce della vostra esperienza, quali ritieni siano i pro per le nuove iniziative imprenditoriali nel settore alimentare in Italia? …E i contro?

handsome carver2Sinceramente noi abbiamo riscontrato grandi lacune nella preparazione delle istituzioni preposte. Quando abbiamo iniziato avevamo tantissima buona volontà, motivazione e un piano ben strutturato, ma poco da investire. Non è stato semplice nessun passaggio del nostro percorso. E abbiamo sprecato tante energie per niente, inseguendo risposte e tampinando uffici per capire la procedura corretta da seguire secondo la legge.

Per fortuna ci sono professionisti seri che hanno saputo cogliere l’innovazione del nostro prodotto e della nostra idea e hanno collaborato con noi per iniziare l’attività e la produzione.

Per noi l’avventura è stata ed è tuttora positiva, ma crediamo che sia tutto lasciato alla forza di volontà e agli sforzi del singolo.

Quanto e come ritieni che il nostro Paese supporti l’imprenditoria innovativa in questo settore?

Sempre parlando sinceramente…credo che la scoraggi fortemente! In sostanza nessuno si prende la responsabilità di dare indicazioni in modo tale da potersi chiamare fuori se succede qualcosa contro la legge.

Quali sono state invece le maggiori difficoltà incontrate nell’avviamento e nella gestione del vostro progetto di impresa (burocrazia, costi, normativa di settore…)?

Sicuramente la normativa di settore: la nostra intenzione era quella di condividere uno spazio con un’altra impresa alimentare per diminuire i costi e a questo proposito la normativa non era chiara ed era sconosciuta anche agli addetti dell’Azienda Sanitaria. Abbiamo perso molto tempo e qualche investimento a causa di questo fraintendimento…

arachidi di venturinaAd oggi, per cosa viene maggiormente apprezzato e richiesto il vostro prodotto?

Viene apprezzato per gli ingredienti naturali e genuini, per la varietà di gusti, per le proprietà nutritive e per il sapore. Viene richiesto per qualche preparazione di pasticceria e cucina, ma soprattutto per la vendita in vasetto da usare con il pane. Il gusto più venduto resta comunque il naturale.

Riguardo la DISTRIBUZIONE, dove possiamo trovare il vostro burro di arachidi? Con quali canali viene venduto?

Il nostro prodotto si acquista online, lo spediamo noi stessi in tempi brevissimi. Stiamo sviluppando la nostra rete di distributori proprio in questo periodo. In Lombardia ci appoggiamo a un distributore agro alimentare. Abbiamo alcune bakery americane, pasticcerie e chef che utilizzano e rivendono il nostro prodotto, nella zona di Gorizia e Trieste.  Abbiamo agenti operativi nelle zone di Modena, Parma e Firenze.

Puntate sull’E-COMMERCE?

Decisamente si, ma dobbiamo approfondire e sviluppare questo settore.

Se qualcuno volesse saperne di più, dove può conoscere la vostra realtà? Quali mezzi utilizzate e privilegiate per pubblicizzare e presentare il vostro prodotto?

Abbiamo il nostro sito internet www.handsomecarver.it e la nostra pagina Facebook – Handsome Carver Italia. Collaboriamo con molti food blogger e nella nostra zona cerchiamo di rimanere attivi sul territorio con progetti e iniziative condivise con altre aziende artigiane e anche con il Comune.

Diciamo dunque che…non resta che assaggiare!

Related Posts

Lascia un commento

Oppure