Type a keyword and hit enter to start searching. Press Esc to cancel.

Attualmente in Lettura

Legge contro gli sprechi alimentari: ecco il nuovo bando

Alcuni giorni fa il Mipaaf ha annunciato il via della selezione nazionale per il finanziamento di progetti dedicati alla limitazione degli sprechi alimentari, come previsto dalla Legge n.166/2016 di cui avevamo già parlato all’epoca della sua entrata in vigore.

sprechi alimentari

In particolare, l’art.11, comma 2 della Legge, modificato dall’art.1, comma 208, lettera e) della Legge n. 205/2017, istituisce un fondo destinato al finanziamento di progetti innovativi integrati o di rete, finalizzati alla limitazione degli sprechi e all’impiego delle eccedenze con particolare riferimento ai beni alimentari e alla loro destinazione agli indigenti, nonché alla promozione della produzione di imballaggi riutilizzabili o facilmente riciclabili e al finanziamento di progetti di servizio civile nazionale.

Il Bando per la selezione pubblica nazionale per l’erogazione di contributi per il finanziamento di progetti innovativi, relativi alla ricerca e allo sviluppo tecnologico finalizzati alla limitazione degli sprechi e all’impiego delle eccedenze alimentari scade alle ore 16.00 del 10 maggio 2018, e vi possono partecipare, mediante la compilazione e invio dell’apposito Modulo (allegato II):

  • enti pubblici, università, organismi di diritto pubblico e soggetti a prevalente partecipazione pubblica;
  • associazioni, fondazioni, consorzi, società, anche in forma cooperativa e imprese individuali;
  • una aggregazione, nelle forme consentite dalla vigente normativa, anche temporanea o nella forma di start up, di due o più dei soggetti sopra individuati;
  • una rete di imprese, come definita dalla normativa vigente;
  • soggetti iscritti all’Albo nazionale ed agli Albi delle Regioni e delle Province autonome dell’Ufficio Nazionale per il Servizio Civile.

sprechi 2

È previsto, per questo nuovo bando (che segue quello del 2017, che aveva finanziato ben 10 progetti per complessivi 500.000 €), uno stanziamento di 700.000 €, e un finanziamento massimo di 50.000 € per ciascun progetto; le attività previste devono essere concluse entro un anno dall’approvazione del progetto, mediante pubblicazione della graduatoria.

Ricordiamo anche il Vademecum del Mipaaf con cui venivano dati alcuni consigli pratici da seguire nella quotidianità, per sprecare meno cibo ed acquistare e consumare più consapevolmente.

Related Posts

Lascia un commento

Oppure