Type a keyword and hit enter to start searching. Press Esc to cancel.

Attualmente in Lettura

Primo Centro di riferimento europeo per il benessere degli animali

Sembra che qualcosa si stia muovendo davvero nella giusta ed auspicata direzione che punta a migliorare lo standard di benessere degli animali.

Ricordiamo che lo scorso anno è stata istituita la Piattaforma UE sul benessere degli animali, e questo ulteriore passo avanti di questi giorni dimostra l’attenzione dell’Unione per alcuni temi sui quali Istituzioni e politica non possono più tacere.

benessere

E così, lo scorso 6 marzo è stato pubblicato il Regolamento di esecuzione (UE) 2018/329[1] della Commissione del 5 marzo 2018 che designa un centro di riferimento dell’Unione europea per il benessere degli animali, in applicazione delle specifiche previsioni (artt.95 e 96) del Reg. UE n.625/2017 sui controlli ufficiali.

Alcuni giorni fa la Commissione europea ha dunque individuato e designato, nel citato Regolamento, il primo Centro di riferimento europeo per il benessere degli animali, “responsabile del sostegno alle attività orizzontali della Commissione e degli Stati membri nel settore delle prescrizioni in materia di benessere degli animali” (art.1), ed ha assegnato tale importante ruolo al Consorzio guidato da Wageningen Livestock Research, di cui fanno parte anche l’Università di Aarhus e il Friedrich-Loeffler-Institut, con sede nella città di Wageningen nei Paesi Bassi.

Il Regolamento sarà applicabile dal 29 aprile 2018, e la designazione del Centro verrà riesaminata ogni cinque anni.

benessere1

Cosa compete al Centro?

La struttura è chiamata a dare supporto tecnico e assistenza coordinata agli Stati membri per effettuare controlli ufficiali, a contribuire alla diffusione di buone pratiche, alla conduzione di studi scientifici, allo sviluppo di metodi per la valutazione del livello di benessere degli animali e di strumenti di miglioramento, nonché attività di formazione per i tecnici e gli organismi scientifici e per la diffusione di studi e conoscenze sulle innovazioni tecniche. Quindi, si occuperà di monitorare gli aspetti scientifici e normativi che riguardano il benessere degli animali, col fine di migliorarne il livello.

[1] Regolamento di esecuzione (UE) 2018/329 della Commissione del 5 marzo 2018 che designa un centro di riferimento dell’Unione europea per il benessere degli animali.

Related Posts

Lascia un commento

Oppure